Beauty

Coconut addicted | le coccole della SPA a casa

Quando si pensa alla SPA vengono subito in mente due cose: relax e trattamenti; ma vista la situazione di reclusione forzata che stiamo vivendo ho paura che per un bel po nessuno di noi potrà beneficiare di queste cose.. allora ieri pensavo, perché non dedicarci le coccole dell’estetista direttamente a casa? Bastano pochi ingredienti, la tua musica preferita e un divano (o un letto) su cui rilassarti senza pensare  a nulla e fidati, ne uscirai come nuova!

Ovviamente di trattamenti fai da te ce ne sono un sacco in giro per il web ma io ho voluto provare a fare qualcosa utilizzando l’Olio di cocco, che di per sè è noto per le sue doti idratanti e nutrienti, aggiungendo solo pochi altri ingredienti che troviamo facilmente nella dispensa di casa. 

IMG_20200417_133603

🥥 Scrub viso – cocco e zucchero 🥥

  • 1 parte di olio di cocco 
  • 2 parti di zucchero

Uno dei trattamenti più facili da creare in casa è senza dubbio lo scrub, super utile per eliminare le cellule morte e, in base poi ai suoi componenti, riduce anche la presenza di impurità. Come abbiamo già detto l’ingrediente base è l’olio di cocco, super nutriente, che lascia la pelle morbida e idratata; lo zucchero invece con la sua consistenza granulosa, sfregato sull’epidermide, rimuove tutte le impurità e il sebo in eccesso senza essere troppo invadente. 

🥥 Scrub corpo – cocco, sale e caffè 🥥

  • 1 parte di olio di cocco
  • 2 parti di sale fino
  • 1 parte di caffè

In questo caso saranno i granelli del sale a rimuovere le cellule morte, più la grana è fine e minore sarà la sensazione di “fastidio” sulla cute, e il nostro olio di cocco fungerà sempre da idratante. Mente il caffè – meglio ancora se utilizzate il fondo del caffè che resta nella moka – l’ho scelto per lo scrub corpo per via delle sue caratteristiche drenanti: strofinato sulla pelle stimola la rimozione dei liquidi e attiva gli enzimi che sciolgono i grassi; risulta quindi ottimo per la zona cosce e glutei.

Per chi non lo sapesse l’olio di cocco cambia consistenza in base alla temperatura: sotto i 20° circa si presenta in forma solida, salendo con i gradi si scioglie. E’ consigliato conservarlo in un luogo fresco ed asciutto in modo da evitare sbalzi e, al contrario, è fortemente sconsigliato farlo sciogliere nel microonde, o comunque ad alte temperature, perché con lo shock termico rischiate di compromettere le sue proprietà. Quindi per preparare gli scrub suggerisco, vista la stagione, di lasciar ammorbidire l’olio a temperatura ambiente e poi mischiarlo con gli ingredienti secchi ottenendo un composto cremoso e non completamente liquido; quando poi andrete ad utilizzarlo con il calore delle mani e quello della pelle l’olio si ammorbidirà ulteriormente raggiungendo la perfetta consistenza. 

N.B. di entrambe le ricette ho preferito mettervi gli ingredienti in proporzione e non in grammi poiché dipende tutto dall’uso che poi ne farete. Potete preparare di volta in volta la dose che vi serve oppure predisporre in anticipo una piccola quantità da tenere a portata di mano. Ovviamente non essendo prodotti commerciali con conservanti non hanno il solito PAO di 6/12 mesi, ma almeno un mesetto riuscite a tenerli se conservati in luogo fresco e asciutto, ben chiusi

🥥 Maschera per capelli – cocco e limone 🥥

  • 2 parti di olio di cocco
  • 1 parte di limone

Premessa: l’ho chiamata maschera per capirci meglio ma consiglio questa ricetta più come un impacco pre shampoo da lasciare in posa.

Per i capelli si può tranquillamente usare l’olio di cocco puro che di per sé li rende morbidi e lucenti e, grazie all’alto apporto di vitamina E, ne stimola la crescita; io però ho voluto aggiungere un cucchiaio di succo di limone che sgrassa la cute, elimina la forfora e attiva il micro-circolo del cuoio capelluto contrastando la caduta dei capelli, tutte cose che non fanno mai male!

Anche qui per le dosi vi ho lasciato le proporzioni poiché dipende da capello a capello. Io che ne ho tanti, molto secchi, con una lunghezza appena sotto le spalle ho fatto due cucchiai grandi di olio e un limone piccolo intero. Regolatevi in base alla lunghezza dei vostri capelli ma soprattutto valutando quanto sono grassi o secchi.

IMG_20200421_141732_640

Per questo composto risulta un pochino più difficile ottenere una consistenza cremosa ed omogenea perché se si fa ammorbidire troppo l’olio si fa poi fatica ad applicarlo sui capelli ma se lo si lascia troppo “solido” non si riesce a mischiare bene i due ingredienti. Io, che ho provato a farla l’altro giorno, ho applicato prima l’olio di cocco lasciato a temperatura ambiente e ammorbidendolo poi con il calore delle mani mentre lo stendevo e alla fine ho messo il succo di limone direttamente sulla cute –visto che le sue doti riguardano soprattutto il cuoio capelluto e non le lunghezze– massaggiandolo bene.

Per l’applicazione vi suggerisco:

  • capelli umidi divisi approssimativamente in ciocche in modo da riuscire a stendere bene il composto senza creare un impacco difficile da gestire;
  • approfittare del calore delle mani per lavorare bene la maschera, quindi evitare di usare i guanti;
  • lasciare in posa almeno una mezz’ora in modo che il capello assorba bene gli ingredienti e ne tragga beneficio – io per esempio l’ho tenuto un’ora e mezza senza problemi mentre facevo altro;
  • tenere una salvietta appoggiata sulle spalle poiché con il calore della cute l’olio di cocco tenderà a sciogliersi lasciando cadere qualche goccia di tanto in tanto, meglio ancora se riuscite ad indossare una cuffia da doccia in modo da tenere il tutto ben compatto;

🥥 Idratazione corpo 🥥

Un’altra cosa facilissima da fare, già che ci stiamo prendendo cura di noi stesse con l’olio di cocco, è idratare bene tutto il corpo. Quando uscite dalla doccia, dopo scrub e maschera, passate un po di olio sulla pelle ancora umida: verrà subito assorbito lasciandovi un delizioso profumo tropicale e soprattutto la cute super morbida. 

Se poi avete ancora a disposizione un’oretta per voi stesse allora potete fare un impacco per idratare in profondità mani e piedi. Il procedimento è simile a quello degli Hand Gloves homemade di cui avevo raccontato tempo fa (qui) solo che al posto della crema usiamo ovviamente l’olio di cocco extravergine. E’ sufficiente stendere uno strato consistente di olio sulle mani, indossare guanti di cotone -mentre i piedi potete avvolgerli in un canovaccio o indossare dei calzini di cotone- e rilassarsi finché il prodotto non sarà completamente assorbito. Se nel frattempo avete altro da fare, e proprio non riuscite a staccare la spina, potete indossare sopra i guanti in cotone un paio di quelli in lattice usa e getta, in modo da avere le mani libere mentre voi traete beneficio dall’olio. 

E voi, vi state prendendo cura del vostro corpo e dei vostri capelli in quarantena o siete in disperata attesa che riapra la vostra parrucchiera e/o estetista di fiducia?? 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...